IDENTITÀ E SOCIETÀ

Come reagire davanti a giovani/studenti/accolti che discutono delle differenze tra nord e sud Italia attraverso commenti offensivi?

Sono stati segnalati casi in cui la diversa provenienza geografica regionale è stata motivo di discussioni polarizzanti e conflitti tra giovani/studenti/accolti.

Risposte possibili:

Come recita l’art. 5 della Costituzione italiana, la Repubblica è «una e indivisibile». Le molte diversità regionali o le diverse ricchezze socioculturali del suo territorio costituiscono una delle peculiarità del nostro Paese. «Uniti nella diversità» è anche il motto della Costituzione europea. Dialogare con i giovani/studenti/accolti attorno a questi valori è di grande importanza per potere rispondere ai loro quesiti.

In presenza di turpiloquio e linguaggio offensivo in tema di nord/sud Italia è sempre importante intervenire prontamente a scuola, come al di fuori di essa, per comprendere quali siano le ragioni sottese all’impiego di tale linguaggio. A scuola è possibile individuare le necessarie sanzioni disciplinari, a seconda della gravità del fatto, così come definite nel regolamento d’istituto.

Durante le ore di storia, di italiano e di geografia gli insegnanti possono approfondire i temi dell’unità d’Italia e dei conflitti sociali che ne hanno caratterizzato la storia. Lavorare sul tema in modo comparatistico, unendo il sapere delle tre diverse discipline può esser di grande aiuto per dotare gli studenti di una visione organica e plurale.

europe logo white

THE E-LEARNING TOOL

EUROGUIDE EU flag

This project is co-funded by the Internal Security Fund of the European Union – GA N° 871038